top of page

Gli Exeter Chiefs annunciano West Exe Business Park come nuovo sponsor di maglia

Il club inglese di Premiership Rugby Exeter Chiefs ha presentato il suo nuovo sponsor di maglia, si tratta di una società di proprietà dell'amministratore delegato del club, Tony Rowe.


La partnership con West Exe Business Park è stata presentata in occasione della partita casalinga contro i Northampton Saints, si tratta di un nuovo progetto di sviluppo commerciale che è in fase di costruzione.


West Exe Business Park sostituisce un'altra azienda di proprietà dell'amministratore delegato – South West Communications Group – che è stata, recentemente, venduta da Rowe.


L'accordo tra il nuovo sponsor e gli Exeter Chiefs dovrebbe avere un valore tra gli 880.000 e 1 milione di Euro a stagione per i diritti di maglia.


Avendo iniziato la stagione senza uno sponsor principale, Rowe ha rilasciato una dichiarazione del club sul sito web del club: "contrariamente ad alcune segnalazioni negative, sono lieto di comunicare che abbiamo un nuovo sponsor di maglia, che sarà presentato questo fine settimana, in occasione della nostra partita casalinga con i Northampton Saints”.


Rowe ha dichiarato che: “La raccolta pubblicitaria e le sponsorizzazioni sono andate molto bene, nonostante le difficili circostanze generate dalla pandemia in corso… Come club, abbiamo avuto una risposta fantastica da oltre 400 aziende con ricavi superiori a quelli della stagione 2019-2020".



Il club è stato, recentemente, attaccato da una parte della stampa per via del fatto che il logo e l'immagine del club potrebbe, in qualche senso, turbare la sensibilità dei nativi americani ed essere in contrasto con una visione più moderna e socialmente accettabile. In risposta, il CEO del club, Tony Rowe, ha dichiarato: “Ancora una volta, alcuni membri della stampa hanno optando per critica che è puramente legata al loro punto di vista e che si adatta, esclusivamente, alla propria agenda mediatica. Per fortuna, sono lieto di dire che tutti i nostri soci e sponsor sono, pienamente, d'accordo con noi e il nostro marchio rimarrà lo stesso".


Negli Stati Uniti, la franchigia NFL di Washington – precedentemente nota come Redskins – ha cambiato la sua immagine e logo nel 2020. Altri club, tuttavia, hanno resistito a tali cambiamenti. In risposta alla decisione di Washington, gli Atlanta Braves, franghigia della NFL, ha dichiarato che non avrebbe cambiato nome o il logo dei Tomahawk, così come i Chicago Blackhawks, della NHL, continueranno a utilizzare il nome della squadra e il logo, raffigurante un nativo americano.



Comentarios


bottom of page